AutomotiveScienza e CulturaWeb

Governo degli Stati Uniti: hacker cinesi hanno rubato IP dei motori a reazione

È stata una campagna sistematica di hacking guidata da funzionari dell’intelligence che collega a Pechino

Hacker

Il Dipartimento di Giustizia ha accusato dieci cittadini cinesi – due dei quali funzionari dell’intelligence – di aver hackerato e rubato proprietà intellettuali da un paio di compagnie statunitensi e francesi anonime tra il mese di gennaio del 2015 e, almeno, il mese di maggio dello stesso anno.

 

Gli hacker erano in cerca di un tipo di turbofan, un grande motore utilizzato da compagnie aeree commerciali, per eludere i propri costi di sviluppo o evitare di doverlo acquistare. Secondo la denuncia del Dipartimento di Giustizia, un costruttore aerospaziale cinese stava contemporaneamente lavorando per creare un motore comparabile. L’hack ha afflitto aziende aerospaziali senza nome che si trovano in Arizona, Massachusetts e Oregon.

 

Gli hacker hanno utilizzato una combinazione di schemi di phishing, malware, dirottamento di domini e utilizzo del sito Web della società come specchietto per le allodole, rubando informazioni ai visitatori e infiltrandosi nei loro computer. Il malware installato nell’ufficio di Suzhou della società francese era denominato Sakula, che veniva utilizzato anche in Anthem, OPM e altri attacchi.

 

E il soprannome di un altro hacker, Gao “mer4en7y” Hong Kun, è stato collegato a Winnti , un gruppo sponsorizzato dallo stato cinese noto per le operazioni di furto IP secondo un rapporto del 2013 di Kaspersky .

 

I due ufficiali del Ministero della Sicurezza dello Stato della provincia di Jiangsu (JSSD) sono Tian Xi e Gu Gen. Hanno presumibilmente lavorato insieme a sei hacker e due addetti ai lavori nell’annesso studio del produttore aerospaziale francese a Suzhou, nello Jiangsu, in Cina. Come notato da Reuters , considerando che Safran SA è l’unico produttore di motori turbofan della Francia e ha lavorato con la General Electric, è probabile che si tratti di due società interessate. Le aziende hanno lavorato a LEAP, un nuovo motore utilizzato per alimentare il più grande tipo di airbus .

“L’hacking sponsorizzato dallo stato è una minaccia diretta per la nostra sicurezza nazionale”, ha detto il procuratore degli Stati Uniti Adam Braverman. “Lo sforzo concertato per rubare, piuttosto che acquistare semplicemente, prodotti commercialmente disponibili dovrebbe offendere ogni azienda che investe talento, energia e denaro per gli azionisti nello sviluppo di prodotti”.

Il 10 ottobre, il Dipartimento di Giustizia annunciò che gli ufficiali del JSSD erano stati estradati nel Distretto Meridionale dell’Ohio con l’accusa di furto di segreti commerciali . Nessuno dei sospettati è sotto custodia degli Stati Uniti.