Automotive

Nissan utilizza le batterie riciclate Leaf per i lampioni stradali

Il colosso giapponese ha trovato un nuovo modo di utilizzare le vecchie batterie Leaf.

Nissan ha deciso di utilizzare le vecchie batterie Leaf in modo molto meticoloso: per alimentare i lampioni che renderanno le strade più sicure per veicoli e pedoni. Chiamato “The Light Reborn“, è costituito da un pannello solare che carica una batteria, in grado di alimentare il LED di notte senza la necessità di una connessione esterna.

Il colosso automobilistico giapponese sta testando il prodotto a Namie, città abbandonata dopo il disastro nucleare di Fukushima, e prevede di fare un’installazione completa entro la fine dell’anno corrente. Nissan ha testato l’idea delle batterie Leaf usate per diverso tempo, attraverso il programma xStorage, simile a Tesla Powerwall; proprio come Renault, Mercedes e altri, l’azienda giapponese ha un grande piano che prevede di riciclare le vecchie batterie in vari modi: uno è per le abitazioni che attualmente utilizzano energia solare o eolica.

L’energia verrebbe immagazzinata e poi rilasciata di notte oppure in assenza di corrente. Altro, e non meno interessante piano, sarebbe quello di usare le batterie per le cabine intelligenti che potrebbero alimentare cellulari e altri dispositivi.