Automotive

Toyota: no ad Android Auto per problemi di privacy

La mentalità conservatrice di Toyota ha portato alla decisione di lasciare Android Auto fuori dagli autoveicoli dell'azienda.

Al giorno d’oggi, è davvero difficile trovare una casa automobilistica che non supporti Android Auto in almeno alcuni dei suoi diversi modelli. Un’eccezione significativa è Toyota: nel corso di un evento, un rappresentante dell’azienda ha detto che ciò è dovuto a preoccupazioni sulla privacy.

All’inizio di quest’anno, Toyota ha annunciato che avrebbe implementato CarPlay di Apple su Avalon, insieme al sistema  infotainment Entune 3.0 della società. Questa è stata una sorpresa dopo che il produttore ha stretto un’alleanza con Ford nel 2017 per tenere Apple e Google fuori dalle sue auto.

Mark Dejongh, Executive Program Manager di Toyota Avalon, ha rilasciato a Motor 1 la seguente dichiarazione quando gli è stato chiesto della mancanza di Android Auto: “Siamo un’azienda conservatrice e volevamo essere sicuri che tutto fosse a posto. Volevamo proteggere la privacy dei nostri clienti. Crediamo fermamente nella nostra posizione e in quello che stiamo facendo.

Questa preoccupazione sulla privacy sembra derivare da un rapporto sulle tendenze delle auto del 2015 che afferma che Google ha raccolto dati non necessari dalle auto quando gli utenti hanno utilizzato Android Auto. Mentre Google ha negato la maggior parte di tali affermazioni, non sembra essere abbastanza per Toyota, a tal punto da fidarsi nell’integrazione di Android Auto nei suoi veicoli.