Scienza e Cultura

In futuro parcheggeremo l’auto con lo smartphone

Problemi di parcheggio? Se ne occuperà il nostro smartphone.

Ad Aquisgrana, prima della fine dell’anno, sarà possibile parcheggiare utilizzando il nostro smartphone: dovremo accostare, scendere dall’auto, prendere lo smartphone e utilizzare l’app per comunicare al nostro autoveicolo di andare a parcheggiarsi.

Entro la fine del 2018, nella città tedesca, il nuovo parcheggio per la produzione di un cluster ingegneristico al campus RWTH costruito da Immofinanz verrà attrezzato per consentire l’automated valet parking; la casa automobilistica e.GO e Bosch, hanno siglato un accordo di collaborazione: Bosch si occuperà della parte tecnologica per l’infrastruttura del parcheggio, e lavorerà insieme ad e.GO per l’integrazione dei veicoli della stard-up nel servizio di parcheggio automatizzato.

Nella prima fase del progetto, verrà implementato l’automated valet parking usando un massimo di 12 auto elettriche e.GO Life; le auto fanno parte del parco e.GO che la società rende disponibili ai propri collaboratori per le trasferte di lavoro, così che possano presentare il servizio dell’automated valet parking. Nella seconda fase, le due aziende punteranno al miglioramento dell’utilizzo dello spazio all’interno della struttura con l’ausilio del sistema automatico.

Dirk Hoheisel, membro del Board of Management di Bosch ha spiegato che “I parcheggi sono l’habitat ideale per city car compatte e versatili, come la e.GO Life”.