Scienza e Cultura

Jeff Bezos vuole creare un insediamento permanente sulla Luna

Il boss di Amazon vuole collaborare con NASA ed ESA

Blue Moon

Non è un segreto che Jeff Bezos voglia che l’umanità ritorni sulla Luna e che altrimenti diffonda le sue ali oltre la Terra. Ora, però, offre un senso più chiaro di ciò che questo comporta – ed è evidente che le sue idee si estendono a lungo termine. In un’intervista con GeekWire , ha spiegato che vuole che Blue Origin collabori con la NASA e l’ESA per creare un insediamento permanente sulla Luna, e farà tutto il possibile per realizzarlo. La società prevede di lanciare il suo lander Blue Moon entro la metà del 2020, ma questo è subordinato all’ottenimento di un supporto sufficiente. La Luna è conveniente per una colonia, ha detto Bezos, sottolineando che è relativamente vicina e contiene acqua che potrebbe essere trasformata in aria e propellente per razzi.

 

 

Bezos sta anche pensando un po’… oltre. Previde che sarebbe diventato “più facile” spostare gran parte dell’industria pesante della Terra nello spazio entro decenni, e suggerì che alcune persone potessero lavorare su asteroidi scavati . La Terra potrebbe essere riservata per scopi “residenziali e industriali leggeri”. Blue Origin non giocherà necessariamente una parte in questo. Infatti, Bezos è desideroso di avere “altre persone” per gestire compiti come la colonizzazione della Luna. L’azienda spaziale privata è principalmente lì per far rotolare la palla. Il focus è in netto contrasto con la visione di Elon Musk per SpaceX. La sua compagnia è in definitiva focalizzata sulla colonizzazione di Marte, e sta costruendo navi come la BFR con questo obiettivo. Mentre Blue Origin e SpaceX si presentano spesso come concorrenti diretti, non è del tutto vero in questa fase – c’è solo una parziale sovrapposizione nei loro piani.