Scienza e Cultura

Le modifiche aeronautiche della NASA rendono gli aerei più silenziosi del 70 percento

I componenti aggiunti su, e intorno al carrello di atterraggio, insieme alle alette dell’ala riducono il rumore

Nasa

Mentre la ricerca della NASA spesso fa notizia per progressi che potrebbero facilitare l’esplorazione spaziale – come, per esempio, più reattori nucleari portatili o la navigazione a raggi X – anche la tecnologia ci aiuta qui sulla Terra. L’agenzia ha appena completato una serie di voli testando nuovi componenti della capsula che potrebbero ridurre il rumore che viene generato in fase di atterraggio di oltre il 70 percento. Ciò potrebbe significare aeroporti più tranquilli e comunità che li circondano più felici, e di conseguenza meno denunce per l’eccessivo rumore alla FAA.

 

Gli scienziati della struttura di Langley, Virginia, della NASA, hanno testato componenti non propulsivi su un jet Gulfstream III. Questi includevano carenature di carrello di atterraggio porose che consentivano all’aria di fluire, oltre a diverse aggiunte per cavità (spazi nella struttura dell’aereo come quelli creati quando le ruote sono abbassate) per mitigare il rumore. Infine, la NASA ha provato un design flessibile e senza soluzione di continuità che copre lo spazio che tipicamente emerge tra alette e alette spiegate. Al momento non è possibile sapere se e quando queste nuove tecnologie saranno implementate negli aerei commerciali,  ma è promettente vedere la ricerca NASA dedicata al miglioramento della qualità della vita per la gente comune.