Scienza e Cultura

SpaceX ha scavato un buco gigante nella ionosfera

E' stato solo temporaneo, ma avrebbe potuto influire sul GPS.

I razzi sono in grado di lasciare dei segni nell’atmosfera anche dopo il loro passaggio, e SpaceX potrebbe rappresentarne un chiaro esempio. I ricercatori hanno stabilito che il lancio di Falcon 9, avvenuto nel mese di Agosto dello scorso anno(missione Formosat-5), non solo ha causato onde circolari, ma ha creato un buco di 559 miglia nel plasma della ionosfera della durata di circa 3 ore, simile ad una tempesta magnetica localizzata.

Il fenomeno, dicono gli esperti, è stato prodotto in virtù del carico ultra leggero del razzo. Come sottolineato dai colleghi di Ars Technica, la maggior parte dei razzi ha una traiettoria curva per ridurre l’effetto della gravità;  il razzo di Space X, tuttavia, trasportava un carico così leggero(1.047 libbre) che poteva e faceva un percorso quasi verticale. Il foro nella ionosfera non ha causato alcun problema particolare, tuttavia, lanci più frequenti e potenti potrebbero alterare in modo significativo i navigatori GPS.