Scienza e Cultura

SpaceX lancia in orbita il successore di Kepler

Il veicolo spaziale andrà alla ricerca di nuovi pianeti abitabili.

Il nuovo successore di Kepler, a caccia di nuovi pianeti, è in orbita. SpaceX ha lanciato con successo il veicolo spaziale dopo aver annullato il suo primo tentativo di lunedì per rivedere ed analizzare i suoi sistemi di guida, navigazione e controllo. Il razzo Falcon 9 che trasporta TESS è decollato dallo Space Launch Complex 40 di Cape Canaveral, e il suo primo stadio è atterrato con successo nell’Oceano Atlantico dopo aver terminato il suo lavoro.

L’astronave TESS della NASA rimarrà in un’orbita allungata della Terra, a 67.000 miglia di distanza almeno per tenerlo ben al di fuori delle fasce di radiazioni di Van Allen, Mentre terrà d’occhio un’area 400 volte più grande del campo visivo di Keplero, si concentrerà sulla ricerca di pianeti dai sistemi vicini, raccogliendo dati sulla loro massa, dimensione, densità e orbita. L’obiettivo della NASA è quello di usare TESS per cercare altri monti abitabili rocciosi e simili alla Terra nelle zone di Goldlocks.