AutomotiveScienza e Cultura

Tesla assume alcuni dirigenti di Amazon e Apple

L’azienda è determinata a dimostrare che non c’è fuga di cervelli

Tesla Model 3

Con Tesla che ha perso la leadership del suo sistema di guida autonoma, un rappresentante della sicurezza chiave, insieme ad altri dirigenti, negli ultimi mesi, hanno abbandonato la società, ed facile immaginare che l’azienda abbia difficoltà a mantenere i dirigenti. Musk, tuttavia, è determinato a dimostrare il contrario. Ha annunciato una serie di nuove assunzioni delle ultime settimane, alcune delle quali provengono da grandi nomi della tecnologia.

Per cominciare, il veterano di machine learning Stuart Bowers (la cui mossa  è stata resa pubblica il 22 maggio) ha lasciato Snap per diventare VP of Engineering di Tesla sia per l’hardware che per il software. Il leader delle operazioni tecnologiche di Apple, Neeraj Manrao, nel frattempo, sta per diventare il direttore della produzione di energia. Il direttore logistico di Amazon, Mark Mastandrea, è ora responsabile dei servizi di consegna dei veicoli di Tesla. Persino Walmart sta perdendo un leader tecnologico: Kate Pearson, infatti, sta ora dirigendo le operazioni di consegna sul campo di Tesla.

Queste e altre assunzioni non sono colpi di scena definitivi, e non c’è dubbio che sia in parte inteso a contrastare le percezioni dell’azienda di Elon Musk come una società sulla roccia alla luce delle partenze degli importanti dirigenti e dei problemi di produzione del Model 3. Tuttavia, dimostrano che Tesla sta ancora attraendo un importante numero di talenti, anche se alcuni membri dello staff hanno deciso di abbandonare l’azienda.