Scienza e Cultura

Uber perde il suo capo dei taxi volanti

Questo non avrà alcuna ripercussione sul futuro delle macchine volanti.

Uber

La divisione di Uber che lavora sui taxi volanti ha appena perso il suo capo: secondo il Wall Street Journal e The Information, il capo dell’unità Jeff Holden si è dimesso e ha lasciato la compagnia. La partenza di Holden è stata una sorpresa, considerando che la società ha appena tenuto una conferenza per parlare del suo sviluppo del progetto relativo al taxi volante e di nuovi partner aerospaziali all’inizio di questo mese. Il CEO di Uber, Dara Khosrowshahi, ha rivelato l’accaduto tramite una nota interna, comunicando ai dipendenti che alla vecchia squadra di Holden verranno assegnati nuovi compiti. Un portavoce ha anche dichiarato al WSJ che Eric Allison, che era con Zee.Aero, azienda automobilistica sostenuta da Alphabet, guiderà la divisione in futuro.

Il portavoce, in una dichiarazione, ha detto: “Siamo incredibilmente ottimisti sul futuro della condivisione dei viaggi aerei. Sotto la guida di Eric Allison, il team Elevate continuerà a tracciare il percorso per questo settore in crescita”.

Jeff Holden è approdato in Uber quattro anni fa dopo che l’ex CEO Travis Kalanick lo aveva assunto da Groupon. Era uno dei dirigenti di UberPool e apparentemente uno dei responsabili della creazione dei controversi valori di Uber, che includevano la mentalità “toe-stepping” e “always be hustlin”. Dopo che Kalanick si dimise, il nuovo capo Dara Khosrowshahi cercò rapidamente di riscrivere la cultura aziendale di Uber per concentrarsi sul fare ciò che è giusto. Un certo numero di dirigenti dell’era di Kalanick lasciò la compagnia dopo che Khosrowshahi prese il potere, e Holden è semplicemente l’ultimo a salutare.