EntertainmentSmartphone e gadget

Apple lavora su un potente headset AR/VR con display 8K

Apple starebbe lavorando su un headset AR/VR dotato di display 4K.

Apple VR Headset

Apple starebbe lavorando su un potente headset che supporterà sia la realtà aumentata che le applicazioni di realtà virtuale, secondo una fonte interna che ha parlato con CNET. L’auricolare, che ha il nome in codice T288, è dotato di un display 8K per ciascun occhio, che non viene collegato a un computer o a uno smartphone.Il dispositivo si collegherebbe ad una “scatola dedicata” usando una tecnologia wireless a corto raggio ad alta velocità chiamata WiGig a 60GHz. La scatola sarebbe alimentata da un processore Apple a 5 nanometri personalizzato che è “più potente di qualsiasi altra attualmente disponibile” e simile ai chip personalizzati che Apple utilizzerà nei futuri Mac. Al momento, il box assomiglia ad un tower per PC, ma “non sarà un vero computer Mac”.

Si prevede che il futuro della VR sia costituito da dispositivi cordless e Apple vuole portare la semplicità del su marchio in questa categoria. La scatola userebbe una tecnologia wireless chiamata WiGig a 60 GHz, ha detto la persona che conosce i piani di Apple. Una versione di seconda generazione, chiamata 802.11ay, aumenterebbe la velocità e la portata e renderebbe la tecnologia più attraente per le cuffie VR di fascia alta che non solo legate ai computer.

 

Gli utenti non dovranno installare telecamere speciali in una stanza per rilevare la loro posizione come con alcune cuffie VR disponibili. Tutta la tecnologia sarà integrata nelle cuffie e nella scatola. Le voci hanno suggerito che Apple sta lavorando su un certo numero di prototipo di realtà virtuale e aumentata utilizzando un’unità di ricerca segreta, ma le informazioni fanno riferimento ad un insieme di occhiali intelligenti a realtà aumentata.

 

Non è chiaro se gli occhiali intelligenti menzionati nelle precedenti voci siano gli stesso di questo nuovo headset AR/VR. Queste indiscrezioni suggeriscono che Apple sta sviluppando una cuffia in realtà aumentata con uno schermo dedicato, un processore integrato e un sistema operativo “rOS”  o realtà controllato da metodi di input come pannelli tattili, attivazione vocale e gesti della test. Si dice che Apple punti a lanciare l’headset nel 2020, ma la fonte afferma che il lavoro sul dispositivo è nelle fasi iniziali e che i piani potrebbero subire delle modifiche o l’idea potrebbe cadere nel dimenticatoio.