Smartphone e gadget

Detective della Florida tentano di usare l’impronta digitale di una persona morta per sbloccare il suo telefono

Secondo la polizia, le loro azioni erano legali

Alcuni detective della polizia della Florida hanno tentato di utilizzare il dito di un sospetto, defunto, per sbloccare il suo telefono, dopo essere stato ucciso dagli agenti di polizia il mese precedente. Linus F.Phillip è stato ucciso alla fine del mese di marzo dagli ufficiali Matthew Steiner e Prentice Ables dopo che lo avevano fermato a causa dei vetri oscurati della sua auto. E’ stato ucciso quando i due agenti hanno cercato di arrestarlo dopo aver sentito l’odore di marijuana in macchina, e ha tentato di scappare. L’ufficiale ha sparato con la sua pistola con Phillip, che si è schiantato e in seguito è stato dichiarato morto.

 

Poco dopo la morte di Phillip, gli investigatori di Largos andarono alla Sylvan Abbey Funeral Home di Crearwater, in Florida, dove si trovava il corpo. Hanno tentato, senza riuscirci, di sbloccare il suo telefono nel corso di un’indagine sulla droga che coinvolge Phillip. Victoria Armstrong, la fidanzata di Phippip, ha dichiarato al Times che “si sentiva mancata di rispetto”, ma il portavoce della polizia di Largo, il tenente Randall Chaney, afferma che i detective non avevano bisogno di un mandato di perquisizione, una valutazione sostenuta da diversi esperti legali.