Smartphone e gadget

Le vendite di iPhone X non soddisfano Apple

Apple ipotizzava di vendere molte più unità di quelle realmente commercializzate.

iPhoneX

Storicamente, per Apple, il rilascio di un nuovo iPhone corrisponde ad un’attesa di diversi mesi in attesa della normalizzazione delle spedizioni, con file molto lunghe per i clienti desiderosi di acquistare l’ultimo dispositivo commercializzando dall’azienda della mela morsicata. Con iPhone X, a quanto pare, non è stato così, tanto che a pochi giorni dal lancio era possibile acquistare lo smartphone senza attendere tanto; in molti si sono interrogati: merito di Apple, o vendite deludenti di iPhone X? Un report sembra fornire la risposta a questo interrogativo.

I rumor affermavano che iPhone X fosse il re delle vendite, ma da un ultimo rapporto diffuso da Fast Company i dati sembrano essere tutt’altro che confortanti. Stando alle indiscrezioni, Apple sembra si sia espressa, internamente, per quanto riguarda le vendite deludenti dell’iPhone del decennale; questo, se venisse confermato, spiegherebbe la riduzione delle unità ordinate dai fornitori, portando il numero a 8 milioni di smartphone nel secondo quarto del 2018. Sebbene per molti possa trattarsi di un dato alto, tale non è, considerando le previsioni di Apple.

Inizialmente, infatti, l’azienda guidata da Tim Cook auspicava di raggiungere 14 milioni di unità del primo trimestre dell’anno: a quanto pare l’obiettivo non è stato raggiunto, portando ad una diminuzione delle aspettative per il Q2 2018. In molti paragonano questo lancio come quello dell’Iphone 5C, smartphone che, per vari motivi, non è riuscito a vendere quanto sperato.