Smartphone e gadget

Samsung vuole l’intelligenza artificiale all’interno di tutti i suoi dispositivi entro il 2020

Speriamo in un miglioramento delle funzionalità di Bixby.

Bixby

Samsung non ha esitato a voler diffondere funzionalità AI come Bixby oltre i suoi dispositivi mobili. Ma dove è disposta ad andare l’azienda? Molto lontano, in realtà. Kim Hyun-suk ha dichiarato al Wall Street Journal che prevede che le funzionalità AI siano disponibili in tutti i prodotti Samsung entro il 2020. In parte ciò si otterrà costruendo un team di 1.000 ingegneri focalizzati sull’IA nello stesso arco di tempo, incluse le riassegnazioni per alcuni membri del personale. In teoria, questo rende più facile l’utilizzo di molti dispositivi di Samsung e gli dà un modo di distinguersi rispetto ai suoi concorrenti.

 

Se sia d’aiuto o meno è un’altra questione. In questo momento, Bixby è davvero poca roba in confronto ad Amazon e all’Assistente Google, con funzionalità limitate e una presentazione rigida. Il debutto di Bixby 2.0 dovrebbe aiutare, ma Samsung ha ancora molta strada da fare per recuperare terreno. Potrebbe dover contare sulla sua ubiquità nell’elettronica per superare l’avversione alla sua IA interna, indipendentemente dalla velocità con cui la tecnologia migliora.