Web

AGCOM: sui servizi premium mobili basta truffe; occorre più tutela.

Una maggiore tutela per i consumatori, con lo scopo di evitare l’attivazione di servizi a pagamento in maniera inconsapevole.

AGCOM

L’AGCOM ha deciso di muoversi con lo scopo di aggiornare il codice di condotta per l’offerta dei servizi premium dedicati alla telefonia mobile, con l’introduzione di alcune misure che, seppur ancora in fase sperimentale, confermano una maggiore tutela per i consumatori. L’obiettivo principale è quello di arginare il fenomeno delle attivazioni inconsapevoli di servizi a pagamento, che spesso avvengono attraverso banner, pop-up o altre modalità.

“Nel corso dei sei mesi della sperimentazione avviata lo scorso novembre, sono stati attivati oltre 26 milioni di servizi a fronte dei quali sono pervenute alla Direzione Tutela del Consumatore di Agcom meno di 200 segnalazioni che lamentavano attivazioni di servizi non richiesti”, ha puntualizzato l’AGCOM.

Il nuovo sistema, afferma l’AGCOM, non solo prevede il totale controllo da parte degli operatori delle pagine di attivazione dei servizi, ma, in aggiunta, rende disponibile un numero unico gratuito di assistenza ai clienti, grazie al quale l’utente potrà conoscere, in maniera rapida, tutti i servizi premium attivi, scegliendo eventualmente di disattivarli.

“Nel corso della sperimentazione l’operato del Comitato ha consentito di perfezionare le funzioni e la grafica delle pagine di attivazione dei servizi premium nonché di migliorare la trasparenza degli SMS inviati per informare l’utente dell’attivazione, dell’addebito del costo del servizio e delle modalità di disattivazione”, prosegue la nota del Garante.

Si vaglia l’introduzione di un sistema che richieda una doppia azione da parte dell’utente (tramite doppio click) su due differenti schermate, contenenti informazioni e funzioni diverse: la prima verrebbe utilizzata per il tracciamento dell’azione dell’utente, raccogliendo il consenso per l’addebito sul conto telefonico, mentre la seconda verrà utilizzata per confermare la richiesta d’acquisto.