Web

Amazon: indagini su venditori e dipendenti che violano le politiche dell’azienda

Il gigante del commercio elettronico intende vederci chiaro su chi viola le politiche interne al fine di ottenere un vantaggio sleale sul mercato

Amazon

Il gigante della vendita online Amazon afferma di indagare sulle perdite e sulla corruzione interna in tutto il suo mercato. Dalla sua fondazione nel 1994, l’azienda è cresciuta fino a diventare una delle più grandi società del mondo, e questa dimensione ha portato ad alcuni problemi che l’azienda è determinata a risolvere.

Alcuni dipendenti di Amazon hanno riferito di aver iniziato a guadagnare qualcosa in più vendendo informazioni riservate ai commercianti che sono elencati sul sito. I pagamenti offerti per questi servizi vanno da circa $ 80 a oltre $ 2000. In cambio, i commercianti avranno accesso ai dati di vendita e agli indirizzi email del revisore. Per il giusto importo, i commercianti possono sottoporre a revisione le recensioni negative dei prodotti o persino ripristinare un account che è stato eliminato per violazione dei termini di servizio del sito.

 

 

Questo problema si è verificato in tutto il mondo, ma Amazon afferma che si tratta di un problema che riguarda in maniera particolare la Cina. Il numero di account Amazon in Cina è  salito alle stelle negli ultimi anni , contribuendo alla crescente corruzione. Un altro fattore è il semplice fatto che i dipendenti cinesi di Amazon non vengono pagati tanto, il che può incentivarli a prendere una tangente in cambio di perdite di dati o eliminazione di alcune recensioni negative.

 

Amazon ha confermato che sta indagando su venditori e dipendenti che violano le politiche dell’azienda al fine di ottenere un vantaggio sleale sul mercato.

Manteniamo i nostri dipendenti ad un livello etico elevato e chiunque contravvenga al nostro codice deve affrontare la disciplina, incluso il licenziamento e le potenziali sanzioni legali e penali

ha dichiarato un portavoce di Amazon al Wall Street Journal.

La concorrenza all’interno del mercato di Amazon ha creato la propria economia di mercato nero, con dipendenti che vendono servizi in cambio di denaro, e intermediari che fungono da collegamento tra venditore e dipendente. In Cina, questi broker utilizzano spesso l’app di messaggistica cinese Wechat per trovare dipendenti Amazon che potrebbero essere disposti a vendere dati o servizi per guadagnare denaro extra.

Questi broker fanno molto di più che abbinare semplicemente i dipendenti ai commercianti. Serviranno spesso come una sorta di negoziatore, stabilendo i prezzi per vari servizi e imponendo un requisito minimo obbligatorio per l’acquisto di cose come la rimozione delle recensioni.

Amazon sta prendendo provvedimenti per sradicare questa corruzione, ma la vastità del suo mercato implica che la battaglia sarà molto dura da combattere.