Web

La Cina a Donald Trump: abbandoni iPhone in favore di Huawei

La Cina nega le intercettazioni del Presidente USA

Donald Trump

Secondo un clamoroso report pubblicato dal New York Times, gli iPhone del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sarebbero costantemente intercettati da Russia e Cina. A distanza di poche ore dalla pubblicazione del rapporto, il Paese del dragone ha rispedito le accuse al mittente, aggiungendo anche un tocco di humor inaspettato: la Cina consiglia a Trump di lasciare iPhone e passare a un terminale Huawei.

“Se Trump è preoccupato per la sicurezza del suo iPhone, può prendere in considerazione la possibilità di passare a un Huawei, o tagliare del tutto le comunicazioni” ha dichiarato Hua Chunying, portavoce del ministero degli Esteri, etichettando il report come “Fake news”.

Vedendo questo rapporto, credo che ci siano persone in America che stanno lavorando a pieno regime per vincere l’Oscar per la migliore sceneggiatura” ha chiuso con un altra battuta la portavoce degli esteri.

La questione della sicurezza, però, non è quella relativa agli iPhone di Trump o della piattaforma Android o iOS, poiché il report in questione punta il dito contro la sicurezza intrinseca delle comunicazioni wireless, ovvero la possibilità d’intercettare sia messaggi che telefonate in transito tra torri e dispositivi.