Web

Facebook spiega ciò che gli inserzionisti sanno di te

Il social network spera di placare le paure persistenti dopo lo scandalo di Cambridge Analytica

Facebook

Facebook sta ancora affrontando il problema del controllo della privacy sulla scia dello scandalo di Cambridge Analytica, e sta cercando di rassicurare gli utenti sulla sicurezza delle informazioni personali. Il social network ha pubblicato un dettagliato Q&A dove cerca di spiegare solo ciò che gli inserzionisti sanno di te, e, soprattutto, quello che non sanno. Ha sottolineato che non ti identifica personalmente e che sta vendendo solo spazio pubblicitario nello stesso modo in cui potrebbe fare una rete TV.

I marketer ricevono dati demografici generici per i loro annunci, le pagine che ti piacciono, gli articoli visualizzati e le informazioni che hanno già altrove(acquisti esistenti o app di terze parti). La società ha anche sottolineato che è possibile disattivare il targeting degli annunci(anche se non la pubblicità nel suo complesso). Facebook insiste anche sul fatto che il social è il prodotto, e non l’utente: “è la capacità di connessione” che conta.