HardwareWeb

Facebook sta costruendo un team per progettare hardware

Il social network si unirà a Apple, Google, Amazon e altri giganti della tecnologia nella realizzazione di chip proprietari.

Secondo una nuova relazione pubblicata da Bloomberg, Facebook sembra essere nelle prime fasi di sviluppo di un proprio chip per i propri server. La società sta cercando di assumere un manager incaricato di assemblare un “end-to-end SoC/ASIC, firmware e organizzazione di sviluppo dei driver”. Il piano, al momento, è allo stando pre-embrionale, ma c’è l’interesse del social network di diventare autosufficiente, e meno dipendente da società come Qualcomm.

Apple ha già chip a marchio proprietario all’interno dei suoi dispositivi iOS e, secondo le previsioni, sta pianificando di sostituire i processori Intel nei computer Mac con quelli suoi; Google produce chip AI personalizzati e uno di questi lo ha già incluso nel Pixel 2 lo scorso anno. E’ probabile che la società abbia ambizioni molto più grandi come parte della sua rivalità hardware con Apple; si vocifera che anche Amazon stia sviluppando un chip per migliorare l’intelligenza artificiale di Alexa.

La ricerca di personale da parte di Facebook rientra nella categoria “infrastruttura”, quindi è molto probabile che il team si dedicherà ai server di intelligenza artificiale dell’azienda; in questo momento i server, che istruiscono i sistemi di intelligenza artificiale del social network di Mark Zuckerberg, sono basati su Nvidia. Il numero uno di Facebook ha affermato che l’AI finirà per giocare un ruolo ancora più importante nel segnalare i contenuti inappropriati attraverso il social network rispetto a quelli attuali.

Facebook potrebbe anche alimentare gli altoparlanti intelligenti o gli auricolari futuri della realtà virtuale Oculus con i propri chip. Ciò consentirebbe all’azienda di realizzare il tipo di miglioramenti e ottimizzazioni possibili solo quando hardware e software sono integrati durante l’intero processo.