Web

L’ultima violazione dei dati di Facebook potrebbe portare un risarcimento agli utenti

Gli utenti interessati potrebbero richiedere migliaia di euro di risarcimento

Facebook

Grazie al nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati in Europa , l’errore di sicurezza più recente di Facebook potrebbe portare nelle tasche degli utenti interessati un bel po’ di soldi. Se ti trovi in ​​Europa, l’ hack che ha lasciato 50 milioni di utenti esposti  può fruttare premi in denaro fino a $ 7.800. Secondo un rapporto su The Sun , gli esperti legali affermano che se puoi dimostrare di essere stato angosciato a causa dell’hacking, potresti essere in debito con migliaia di dollari.

 

Secondo le regole GDPR, Facebook ha l’obbligo di proteggere adeguatamente i dati dei propri utenti. Gli utenti di Facebook possono presentare “una richiesta di risarcimento contro Facebook se hanno subito danni materiali o immateriali“, secondo l’articolo 82 del GDPR.

A causa dell’ampiezza della legge, gli utenti non devono dimostrare la perdita finanziaria per presentare un reclamo contro il social network, ha detto al Sun l’avvocato Gareth Pope dello studio legale britannico Slater and Gordon. “Si potrebbe dire che gli hacker hanno acquisito il controllo del mio account Facebook, che mi ha causato una sorta di angoscia “, e ciò basterebbe”, ha affermato il legale.

 

Oltre a essere potenzialmente costretto a fornire compensi monetari ai propri utenti in Europa, Facebook si trova ad affrontare una serie di multe salate e un’azione legale collettiva in California. L’Irish Data Protection Commission ha avviato un’indagine formale sulla violazione dei dati di Facebook e sta lavorando con il social network per saperne di più su ciò che accade.

Se l’azienda di Mark Zuckerberg è stata negligente nel fornire un’adeguata protezione dei dati, il GDPR potrebbe consentire alle autorità di regolamentazione di imporre una multa fino al quattro percento delle entrate annuali della società. In questo caso, ciò equivale a circa $ 4 miliardi. Facebook potrebbe diventare uno dei primi test di GDPR .

Negli Stati Uniti, anche la Federal Trade Commission (FTC) sta indagando sulla violazione. Facebook si trova inoltre ad affrontare una causa di azione collettiva che è stata depositata presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti per la California del Nord.

Il social network in blu non ha rivelato ulteriori indagini sulla violazione. Quando ha annunciato la violazione il mese scorso, ha affermato che era solo nelle prime fasi della sua indagine e che le forze dell’ordine erano state informate.