Web

Google porta il codice Morse su Gboard

E’ già disponibile su Android da subito.

Gboard Morse

Durante la conferenza Google I/O, la società ha annunciato che Gboard, la tastiera di Google, avrebbe presto supportato il codice Morse, una mossa ispirata allo sviluppatore Tania Finlayson che comunica attraverso i movimenti della testa che vengono tradotti in codice Morse e poi parlato. Lei e suo marito hanno collaborato con Google per portare il codice Morse su Gboard, e Finlayson ha detto in una dichiarazione: “Sono molto emozionato che Gboard ora abbia una tastiera Morse che consente l’accesso tramite switch, con varie impostazioni per soddisfare le esigenze uniche di più persone”.

Il codice Morse per Gboard è dotato di impostazioni che consentono agli utenti di personalizzare la tastiera in base alle proprie esigenze specifiche e può essere utilizzata insieme a Switch Access, che consente agli utenti di interagire con Gboard tramite dispositivi esterni. Come per la funzionalità tradizionale, l’utilizzo del codice Morse con Gboard includerà anche suggerimenti di testo guidati dall’intelligenza artificiale di Google. Insieme all’introduzione del codice Morse in Gboard, Google ha anche rilasciato un trainer che aiuterà gli utenti a imparare come comunicare con il codice Morse, un poster stampabile e schede che presentano i pittogrammi utilizzati nel trainer e un’app per la sintesi vocale che incorpora il codice Morse. Tutti e tre sono esperimenti, che puoi trovare qui. Il codice Morse per Gboard beta è disponibile su Android, e puoi scoprire come impostarlo attraverso questa pagina.