Web

Il CEO di Cambridge Analytica avrebbe rubato 8 milioni di dollari

Gli investitori stanno cercando di ottenere i soldi da Alexander Nix

Alexander Nix

Se pensavi che la saga di Cambridge Analytica fosse finita con la chiusura della società e il deposito per bancarotta, eri decisamente in errore. Secondo il Financial Times, l’ex CEO della società Alexander Nix è stato accusato di aver rubato $ 8 milioni di dollari alla Cambridge Analytica prima della sua scomparsa.

Si dice che il furto si sia verificato dopo che i giornalisti hanno iniziato a scavare all’interno della società e Facebook, ma prima che l’azienda venisse chiusa definitivamente. Gli investitori vogliono rinominare e rilanciare l’azienda, ma The Financial Times riferisce che Nix si è rifiutato di restituire il denaro.

Nonostante la chiusura, Cambridge Analytica sta ancora affrontando indagini da parte dell’FBI e del Dipartimento di Giustizia sulle sue pratiche finanziarie, nonché sull’uso improprio da parte dell’azienda dei dati personali degli utenti di Facebook. Anche il Regno Unito sta esaminando l’azienda.