Web

Iliad: esuberi in vista per gli operatori del call center?

L’operatore francese è alle prese con gli esuberi nei suoi call center

Iliad

Il servizio clienti Iliad potrebbe essere presto sovraccarico a causa di decisioni non dipese direttamente dalla volontà del quarto operatore mobile italiano. La situazione, al momento, è la seguente: il partner che attualmente ha in gestione i call center che si occupano dell’assistenza di Iliad starebbe programmando una serie di esuberi del suo personale.

 

L’azienda che gestisce il servizio clienti dell’operatore guidato da Benedetto Levi è Teleperformance, insieme a Comdata; come noto, gli operatori lavorano sul territorio italiano e, nella fattispecie, su Taranto e Roma. Sarebbero proprio queste due sedi della società con cui l’operatore ha stipulato accordi, ad essere interessate da esuberi del personale, non solo quello precario.

 

In totale, saranno circa 60 i lavoratori del call center di Taranto ad essere allontanati, per effetto del Decreto Dignità; non è dato sapere quanti di questi sono impegnati nel servizio clienti Iliad, ma resta il fatto che i numeri sono molto preoccupanti perché, secondo la nota rilasciata da CGIL, gli esuberi andranno a toccare, in totale, quota 300 unità del personale, se si prendono in considerazione coloro ai quali non verrà rinnovato il contratto a scadenza.