Scienza e CulturaWeb

Londra lancia il primo sistema di pagamento contactless al mondo per artisti di strada

Si potranno fare delle donazioni agli artisti di strada utilizzando i moderni sistemi di pagamento.

Campbell

Ecco una vittima della società senza contante che non avresti mai pensato prima: l’umile artista di strada. Dopo tutto, se molti di noi stanno pagando con smartphone e schede contactless, come possiamo pagare un artista in metropolitana? Londra ha una soluzione: un nuovo schema che si adatta agli artisti con terminali di pagamento contactless.

Il progetto è stato lanciato questo fine settimana dal sindaco della città, Sadiq Khan, ed è una collaborazione con Busk In London (un organismo professionale per gli artisti di strada) e la società di pagamenti svedese iZettle (che è stata acquistata questo mese da PayPal per $ 2,2 miliardi). Un ristretto numero di artisti ha provato i lettori contactless di iZettle per le strade nelle ultime settimane, e Khan ora dice che lo schema verrà implementato nei 32 distretti di Londra.

Charlotte Campbell, una performer di strada a tempo pieno che faceva parte del processo, ha dichiarato a BBC News che la nuova tecnologia “ha avuto un impatto significativo sulle tasse“. Ha detto Campbell: “Più persone hanno fatto una donazione senza interrompermi, e spesso, quando una persona lo fa, ne segue un’altra “.

 

 

I lettori devono essere collegati a uno smartphone o tablet e accettare pagamenti di importi fissi (impostati dal singolo esecutore). Funzionano con schede contactless, telefoni e persino smartwatch. Non ci sono ancora dettagli su quanti lettori saranno forniti agli artisti di strada di Londra, o se dovranno pagare per i lettori stessi.

Anche se a volte gli individui creano i propri sistemi di pagamento senza contatto (e in Cina, non è raro vedere artisti di strada e mendicanti utilizzare codici QR), questo sembra essere il primo schema del genere guidato da un’autorità cittadina.

Busking aiuta gli artisti emergenti ad affinare il loro talento e dà loro la possibilità di esibirsi di fronte a un numero enorme di persone“, ha detto Khan in una dichiarazione alla stampa. “Sono lieto che iZettle abbia scelto Londra per lanciare questo innovativo schema – permettendo agli artisti di accettare donazioni tramite pagamento con carta e denaro. Ora, più londinesi potranno mostrare il loro sostegno ai brillanti e talentuosi artisti di strada “.

Anche se gli artisti di strada saranno in grado di adattarsi a questo cambiamento, vale la pena di pensare a quelli che non lo faranno , come i senzatetto. Gli esperti dicono che se monete e banconote scompariranno dalle strade cittadine sarà ancora un altro ostacolo che tiene lontani i bisognosi dalla società. Se non hai un conto in banca o l’accesso a Internet, come dovresti vivere in un mondo senza contanti? Questa è una domanda alla quale non abbiamo ancora risposto.