Web

Microsoft estenderà il supporto a Windows 7 in cambio di una tariffa mensile

La software house di Redmond estende il supporto per chi decide di pagare una quota mensile

Microsoft

Il supporto per Windows 7 termina ufficialmente il 14 gennaio 2020, ma quella data può essere posticipata a condizione che tu sia disposto a pagare. In un nuovo post sul blog, Microsoft ha annunciato che continuerà a offrire supporto IT per Windows 7 in cambio di una tariffa mensile. Ciò significa che se si desidera continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza per Windows 7, è necessario pagare una tariffa mensile. Microsoft ha annunciato l’importo specifico affermando che aumenterà ogni anno.

 

Senza dubbio, ci saranno alcune persone che saranno sconvolte dal dover pagare per ricevere aggiornamento di sicurezza. D’altra parte, ciò significa che quelle organizzazioni che sono riluttanti ad eseguire l’aggiornamento a Windows 10 avranno comunque un’alternativa. Almeno fino a quando questa promozione non terminerà, nel 2023.

 

Il post sul blog dice che l’opzione in questione sarà “disponibile per tutti i clienti di Windows 7 Professional e Windows 7 Enterprise in contratti multi licenza, con uno sconto per i clienti con la garanzia del software Windows.” Sulla base di questa dicitura, possiamo ragionevolmente presumere che ciò significhi che le persone che non hanno eseguito l’aggiornamento a Windows 8 o 10 dovranno farlo se desiderano continuare a ricevere gli aggiornamenti di supporto e sicurezza di Microsoft.

 

Coloro che non vogliono pagare per il supporto esteso possono, naturalmente, continuare a utilizzare Windows 7, ma saranno esposti a un rischio più elevato di vulnerabilità della sicurezza e altri problemi. Sfortunatamente, coloro che vogliono aggiornare a Windows 10 dovranno pagare un prezzo elevato.