Web

Microsoft e Apple hanno contribuito a creare un nuovo standard per i ciechi

Lo standard renderà più semplice per gli utenti non vedenti o ipovedenti l’uso di display braile

Rehabilitation Of The Blind

L’accessibilità è un problema sempre più importante quando si tratta di tecnologia; mentre le nuove scoperte possono certamente rendere più facile per le persone con problemi di accessibilità interagire con il mondo, la tecnologia può anche finire per escludere le persone. Oggi, l’USB Implementers Forum (USB-IF) senza scopo di lucro ha annunciato un nuovo standard per i display braille. È stato sviluppato in collaborazione con Microsoft, Apple e altri leader del settore tecnologico.

 

Lo standard HID (USB Human Interface Device) renderà più semplice per gli utenti non vedenti o ipovedenti l’uso di display braille su sistemi operativi e hardware di vario genere. Rimuoverà anche la necessità di driver specializzati o personalizzati e semplificherà lo sviluppo.

Vediamo l’opportunità che i progressi tecnologici possono creare per le persone con disabilità e abbiamo una responsabilità come settore per sviluppare nuovi modi per consentire a tutti di ottenere di più“, ha dichiarato il lead manager del programma di accessibilità di Windows di Microsoft, Jeff Petty. “Lo sviluppo di uno standard HID per i display braille è un esempio di come possiamo lavorare insieme, in tutto il settore, per far progredire la tecnologia in un modo che avvantaggi la società e, infine, migliorare il tasso di disoccupazione per le persone con disabilità“.

È davvero bello vedere i rivali tradizionali come Apple e Microsoft lavorare insieme su qualcosa di importante come l’accessibilità. Speriamo che questa partnership sia fruttuosa e che le due società (insieme ad altri leader del settore tecnologico) continuino a lavorare per rendere i computer e la tecnologia più accessibili a chi ha diversi tipi di disabilità.