Web

Nel futuro di Microsoft la priorità non sarà Windows

La società di Satya Nadella sta progressivamente spostando il focus in altri segmenti.

Satya Nadella

Microsoft è nota da anni come l’azienda che ha dato i natali al sistema operativo Windows, ma il colosso di Redmond sta cambiando. Poiché la società abbraccia un mondo che va oltre Windows, Microsoft sta concentrando sempre più i suoi sforzi sulle aziende piuttosto che sui consumatori. Il produttore di software, recentemente, si è “riformulato”, adottando tecnologie rivali all’interno dei suoi processi. In maniera lenta ma inesorabile, il CEO Satya Nadella ha reso cloud, AI, Mixed Reality e quantum computing le sue priorità per il futuro di Microsoft.

Non è chiaro cosa sostituirà Windows come priorità principale di Microsoft, ma la conferenza Build dedicata agli sviluppatori che si terrà a breve, potrà fornire un’idea più chiara su quali siano i principali focus dell’azienda. Nadella salirà aul palco per parlare di IA, cloud e IoT, oltre ad altro. Non si tratterà del solito keynote di Build, visto che Microsoft ha deciso di spostare le demo di Windows nel secondo giorno. Ci si aspetta di vedere tanto materiale demo su cloud e intelligenza artificiale, ma con un focus prevalente sulle aziende e non sui consumatori.

Questo spostamento di attenzione verso i clienti più fedeli di Microsoft è abbastanza sensato: le aziende  si affidano a Windows e Office e mostrano molto interesse per le offerte cloud e i servizi di abbonamento Microsoft. E’ naturale che l’azienda punti maggiormente a questo tipo di clientela, ma questa è una scelta non immune da rischi.