Web

In arrivo i rimborsi per la fatturazione a 28 giorni

I clienti non dovranno fare nessuna richiesta: avverrà tutto in maniera automatica

Fatturazione

Stanno per arrivare, finalmente, i rimborsi per quella che è stata una decisione molto discussa: la fatturazione a 28 giorni. Venerdì, il TAR del Lazio ha respinto, come riportato dal Corriere della Sera, il ricorso da parte di Vodafone depositato nel 2017, poiché “non risultano ragioni di oggettiva e insormontabile difficoltà nel provvedere agli adeguamenti imposti dall’Autorità”.

Di conseguenza, anche tutte le altre, aziende, tra cui TIM, Wind 3 e Fastweb dovranno adeguarsi.

Entro il 31 dicembre, avverrà il rimborso in bolletta della totalità delle somme pagate in più a partire dal 23 giugno 2017; i consumatori non dovranno fare nulla per ottenere le somme a cui hanno diritto, poiché gli operatori saranno chiamati a procedere in automatico.

Unica criticità è quella dei clienti che nel frattempo hanno cambiato operatore: per questi casi, l’AGCOM dovrà stabilire una specifica procedura.