Web

Aumentano a dismisura le portabilità in uscita da Vodafone: utenti seccati dalle continue rimodulazioni

Le continue e ingiustificate rimodulazioni da parte di Vodafone, stanno causando un fuggi fuggi dall’operatore rosso. Gli utenti si sentono presi in giro.

Vodafone

E’ uno degli argomenti più chiacchierati sul web, e stiamo parlando delle continue ed ingiustificate rimodulazioni che Vodafone sta notificando ai suoi clienti in queste settimane. Il numero di utenti in uscita è talmente elevato che, stando ad alcune voci, la portabilità verso altri operatori starebbe richiedendo più tempo di quello normalmente previsto. Alcune fonti molto vicine al colosso della telefonia mobile avrebbero comunicato al comparto retail che si starebbero verificando notevoli ritardi con le operazioni di portabilità: la causa del problema sarebbe l’ingente volume di richieste di utenti Vodafone che decidono di passare ad altro, superando il limite giornaliero consentito. In parole povere, le richieste di portabilità in eccesso vengono messe in una lista dalla quale il sistema attinge il giorno successivo.

Sono in molti che si stanno lamentando, con il completamento dell’operazione di portabilità previsto in ritardo rispetto alle canoniche 72 ore. Precisiamo che la normativa consente all’operatore di aumentare il numero di richieste di portabilità massime gestibili quotidianamente. La legge prevede che gli utenti sono tenuti a ricevere un indennizzo che va da un minimo di 2,50 Euro ad un massimo di 500 per ogni giorno lavorativo di ritardo.